LA PAURA DI SE STESSI

Ti è mai capitato di conoscere persone convinte di avere una vita “perfetta”? Quelle con tutte le certezze del mondo e una messa in scena della propria vita sempre vincente? Spesso dietro a tanta sicurezza si nasconde paradossalmente la paura di se stessi.

Perché mai una persona apparentemente impeccabile dovrebbe aver timore di esplorare i confini sconosciuti del suo essere? La maggior parte delle persone teme se stesso perché conoscersi davvero è un viaggio che comporta dei rischi. Per esempio, si potrebbe scoprire di non amare il proprio lavoro o il proprio partner.

La persona dall’esistenza esemplare non si confronterebbe mai con il suo vero Io perché potrebbe incorrere in “brutte sorprese” e vedersi crollare giù all’istante la sua vita costruita ad hoc e realizzata anche secondo le aspettative dei genitori o di chi ne fa le veci. La perfezione non esiste e te la costruisci per sentirti a posto con gli altri.

Adattarti alla società in cui vivi è più facile che accettare il vero volto di te stesso. Una persona che crede di sapere tutto e di non dover apprendere più nulla dalla vita e dal suo mondo interiore teme semplicemente la verità. Più è grande la paura, più grande sarà la chiusura mentale.

L’estremo lembo dell’audacia è amare umilmente se stessi.

(Luigi Giussani)

Solo chi è coraggioso può intraprendere il viaggio che porta alla consapevolezza. L’esplorazione non ha mai fine e ogni traguardo conduce ad un miglioramento e ad un’ulteriore conoscenza di sé e del mondo. Essere consapevoli è l’unica via per la felicità, è l’unico modo di amare davvero te stesso e ti rende libero di agire come vuoi senza più pensieri e credenze limitanti. Ti permette di sognare, essere sempre curioso ed entusiasta. Puoi vivere ogni giorno come una grande opportunità di crescita ed evoluzione anziché come un giorno qualunque, pesante e di cui liberarti il prima possibile.



Il problema autentico è risvegliare nell’individuo quel tanto di consapevolezza capace di generare in lui il desiderio di divenire libero, intelligente, autorealizzato e pienamente consapevole. (Osho)

Non esistono tristi lunedì in un’anima felice e consapevole. E tu sei pronto a partire? Vuoi fingere sia tutto perfetto o vuoi trovare il vero senso della tua vita? Non avere paura. Sali a bordo.

Sandra Ceresini

Ti consiglio di leggere:

  • La paura della paura/L’arte di lasciare andare, Rossella Panigatti
  • La libertà di essere se stessi – il giudice interiore e il conflitto tra dovere ed essere, Avikal E. Costantino
  • Il suono della solitudine – Piccole storie da raccontare a te stesso, Michele Marziani

6 pensieri su “LA PAURA DI SE STESSI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...