LA RESA DEI CONTI

Quanto tempo ti rimane per realizzare i tuoi sogni

5 luglio 2019. Un giorno come tanti o l’inizio di un qualcosa di nuovo? Forse sei nel tuo ufficio a sognare una vacanza al mare, oppure sei a casa, grondante di sudore, a preparare il solito pranzo, o magari ti stai godendo il meritato riposo per tornare più carico che mai alla vita di sempre. Qualsiasi cosa tu stia facendo in questo attuale momento, è tutto ciò che vorresti nella vita? Sembrerebbe una domanda banale ma il più delle volte la risposta che ottengo è la seguente: «Potrebbe andare meglio ma potrebbe andare anche peggio!». Analizzando bene questa espressione caratterizzata dal pensiero limitante dell’accontentarsi, si evince chiaramente uno stato di insoddisfazione e un grande senso del dovere nei confronti degli altri. Ti fai andar bene tutto “ciò che passa il convento” senza guardare alle tue reali necessità e inoltre non puoi nemmeno lamentarti perché ti rinfaccerebbero realtà meno fortunate della tua.

Ti senti legato a una condizione che ti allontana sempre più da te stesso. La famiglia, i soldi e tutte le scusanti possibili sono le catene che ti imprigionano per renderti più difficile il cammino verso la via d’uscita, la libertà. In realtà sono solo impedimenti mentali per rimanere nella zona comfort ed evitare l’incontro con la parte più vera di te. D’altronde conoscersi in profondità è un rischio e non per tutti ne vale la pena. “Chi si accontenta gode”, no?

Solo chi ha coraggio da vendere, desiderio di vivere intensamente ogni giorno della sua vita e voglia di imparare sempre qualcosa di nuovo, non ha paura di superare le barriere della mente e realizzare i sogni nel cassetto. Se riesci ancora a sognare come un bambino allora benvenuto, sei nel posto giusto! Quando ti accorgi di aver sprecato tempo solo perché non sei stato capace di gestirlo al meglio o non hai voluto semplicemente guardare il tuo vero volto allo specchio, allora è arrivato il momento di agire! Che tu sia giovane o vecchio non importa perché non è mai tardi per ricominciare. Finalmente ti sei svegliato da un lungo sonno e sai cosa desideri davvero dal profondo del tuo Io. Non devi sacrificare la tua vita e le persone importanti che ne fanno parte, per la realizzazione dei tuoi sogni, ma devi prenderti lo spazio funzionale per la crescita interiore che ti consenta di realizzare un progetto personale.

Come diventi consapevole dei tuoi sogni? Potresti arrivarci da solo, forse, lavorando costantemente con te stesso e con tecniche meditative e tanto altro, invece con un riequilibrio emotivo o una seduta di coaching (o anche meglio entrambi) capiresti in brevissimo tempo e con risultati certi ciò che non hai ancora capito finora. Pensare di conoscere da sempre i propri desideri è un errore comune dal momento in cui si ragiona con la mente logica e non con l’inconscio. La verità risiede proprio in profondità dove la tua razionalità non può arrivare se non con un aiuto di un professionista che ti permetta di comunicare con il tuo bambino interiore.

Una volta raggiunta la consapevolezza delle aspirazioni subconscie, dovrai creare una mappa degli obiettivi per concretizzare i tuoi piani. Ma quanto tempo hai ancora per realizzare i tuoi sogni? Tutto il tempo del mondo! Non si vive per raggiungere un traguardo: è necessario conoscere il progetto del cuore per godere appieno, passo dopo passo, del viaggio verso il successo o il fine nobile.

Voi che accettate la responsabilità di tutto tranne che dei vostri sogni. Niente vi appartiene più dei vostri sogni.

(Friedrich Nietzsche)

Cosa c’è di più importante di tutto questo? Se non vivi principalmente per uno scopo, sarai solo al servizio degli altri nella realizzazione dei loro progetti. Fermati un attimo, ascolta le sensazioni e prova a immaginare quella cosa che migliorerebbe di gran lunga la tua vita. Soprattutto se la giornata è andata storta, prova a disegnare nella tua mente un finale più roseo. Fantasticare è il primo step per ampliare i propri orizzonti e scoprire quale futuro realizzare e non quale aspettarsi.

Ognuno di noi ha desideri inconsci ma non tutti ne sono consapevoli. Dal momento in cui scoprirai la vocazione, non vorrai perdere più un attimo e penserai a come sfruttare al meglio la tua esistenza affinché possa convivere a stretto contatto con il sogno. A piccoli passi percorrerai una nuova strada, spinto dall’entusiasmo, perfezionandola sempre più e vivendola intensamente come fosse la novità che aspettavi da tempo. D’ora in poi ogni istante è prezioso perché il sentiero è illuminato, ma devi prendertene cura per poterci camminare e finché ci sarà luce non fermarti mai.

Sandra Ceresini